COMUNICATO Fiom-Cgil Valcamonica Sebino

Il direttivo della Fiom – Cgil di Vallecamonica e Sebino riunitosi alle Terme di Boario nella giornata del 5 dicembre 2011

 - analizzata la situazione generale ed, in particolare, i provvedimenti del Governo in carica che andranno in maniera iniqua a sacrificare ancora una volta chi in questi anni ha già abbondantemente pagato la crisi – lavoratori dipendenti e pensionati, lasciando sostanzialmente inalterati i grandi patrimoni

 - considerata la gravissima situazione dettata dalla scelta di alcune aziende - in primis della Fiat – di cancellare il Contratto Collettivo Nazionale di Lavoro ed espellere dagli stabilimenti le rappresentanze sindacali della Fiom Cgil

 - visto l’art. 8 approvato nella manovra economica del 13 agosto u.s. dal Governo Berlusconi e la correlata convinzione in base alla quale per risolvere i problemi industriali del Paese si debbano dare alle aziende mani libere sui licenziamenti, senza rispetto alcuno per i diritti dei lavoratori

   decide, in aggiunta alla iniziativa di sciopero generale già proclamata per il 16 dicembre 2011, di proclamare ulteriori due ore di sciopero da effettuarsi nelle aziende metalmeccaniche del comprensorio, entro mercoledì 7 dicembre con modalità stabilite dai delegati di fabbrica. Purtroppo abbiamo dovuto prendere atto dell’impossibilità, nonostante l’assoluta gravità della situazione e la comune contrarietà, di concordare percorsi unitari con Fim e Uilm, nonostante la nostra esplicita richiesta in tal senso.

 Direttivo FIOM-Cgil Valcamonica Sebino
Fiom.pdf

Login
CGIL Valle Camonica Sebino Via Saletti, 14 - 25047 Darfo Boario Terme (Brescia) | Indirizzo e-mail | telefono 39 0364 543201 | fax 39 0364 537322
Codice Fiscale: 90000850173 |